Turismo

Trasformazione Ippodromo del Poetto

Parto da alcuni punti certi:

- l'ippodromo non ha mai creato indotto

- l'ippica è un'attività bella ma per pochi

- l'ippodromo si trova nell'unica area del Poetto non edificata e potenzialmente utilizzabile per "altro". Il tratto Quartese è troppo stretto per qualunque cosa che non sia un bar o una passeggiata come quella già esistente.

 

Perchè non spostare l'Ippodromo da qualche altra parte (piana di San Lorenzo, Flumini, Sinnai...dove volete) e realizzare al suo posto un grande parco in stile Monte Claro: verde, ombra, spazio concerti (!!!), giochi per bambini, campi sportivi!

 

Inoltre si realizzerebbe un collegamento con il Molentargius il cui unico accesso dal Poetto è un cancello adiacente all'ippodromo. Avremo una grande area verde utilissima d'estate ma piacevole anche d'inverno, che collegherebbe (dal Molentargius) la città al Poetto dando però quei servizi tipici di un parco urbano che un parco "delicato" come il Molentargius non può dare!

 

E sopratutto avremmo un grande SPAZIO CONCERTI praticamente in spiaggia senza dover deturpare la stessa come accade ogni anno (provate a cercare la sabbia nel tratto adiacente i baretti dove fanno concerti)

Tags

Voting

11 votes
13 up votes
2 down votes
Idea No. 408