Città che apprende

Investire sul multilinguismo, anche attraverso le biblioteche

Le biblioteche comunali sono quasi del tutto prive di libri, giornali, audiolibri e film nelle quattro principali lingue europee, se si esclude il fondo spagnolo all'Archivio Storico, qualche quotidiano, qualche libro qui e li in inglese francese e tedesco (per lo più classici), e qualche corso di lingua della serie "Impara il tedesco in un mese".

 

Colmare questa mancanza significa incentivare la conoscenza approfondita delle lingue straniere, in una città che mira ad essere turistica e aperta all'Europa.

Oltre al fatto che sarebbe un servizio utilissimo agli stranieri che vivono a Cagliari, il cui numero è cresciuto molto in questi ultimi anni...lavoratori, studenti Erasmus e via dicendo...

 

Ciò potrebbe andare di pari passo con corsi, conferenze, incontri, proiezioni di film, giochi e laboratori per bambini mirati all'apprendimento delle lingue straniere...

Tags

Voting

17 votes
17 up votes
0 down votes
Idea No. 210